Imparare a comunicare bene: perchè cominciare dalla scuola.

È ampiamente riconosciuto quanto la competenza comunicativa costituisca una chiave per il successo relazionale in determinati contesti. La scuola, insieme alla famiglia, costituisce il principale luogo in cui sono gettate le basi per plasmare le mentalità, le tecniche e l’atteggiamento con cui lo studente affronterà le varie situazioni comunicative della vita; dalle amicizie, le relazioni affettive, a quelle lavorative, la scuola può realmente fare la differenza nella creazione di una nuova generazione di persone.

Saper parlare bene: una competenza che ha radici antiche

Ci sono persone che acquisiscono basi di competenza comunicativa dopo i trent’anni, dopo i quarant’anni, alcuni, addirittura, dopo i cinquanta.  Nell’antichità, invece, si dava molta importanza a questa disciplina sin da subito. Il ruolo dell'oratoria era fondamentale, perché solo attraverso l’uso della parola ci si poteva affermare nella vita cittadina e opporsi all'uso autorevole del potere. Oltre che per questioni di status sociale, durante il periodo greco e latino, grandi oratori si battevano per la felicità delle persone attraverso un’oratoria etica, pedagogica e morale. In generale, la capacità di parlare in pubblico era vista come uno strumento fondamentale per lo sviluppo della persona in tutto e per tutto.

In questo articolo si affronta l’importanza di educare alla competenza comunicativa cominciando dalla scuola. Cominciamo a creare una nuova generazione di studentesse e studenti che sappia comunicare idee, emozioni e sogni in maniera consapevole, chiara e strategica.

Parlare meglio era (ed è) anche una questione di etica

La credibilità - anticamente definita ethos - era un aspetto essenziale per definire una persona. Ancora di più un comunicatore. 

La persona, infatti, per essere considerata tale doveva tenere in considerazione 7 principi fondamentali:

 

  1. Agire con onestà
  2. Mentalità aperta
  3. Agire con generosità
  4. Ricerca dell’equilibrio
  5. Rappresentare i fatti con responsabilità
  6. Prendersi una certa dose di rischio
  7. Puntare all’interazione

 

PHATOS ed ETHOS: l’oratore deve sempre rispettare questi incredibili temi introdotti migliaia di anni fa Aristotele. L’ethos è la credibilità che si comunica, è la capacità di trasmettere senso di fiducia, interesse e ammirazione. Il phatos è l’impatto emotivo, è la nostra capacità di trascinare gli animi e di instaurare una connessione emotiva con il pubblico.

Public Speaking a scuola: perché potrebbe servire?

Riuscite ad immaginare una scuola che dia l'opportunità di seguire un corso di Public Speaking? Ad un programma universitario che inserisca come materia propedeutica un percorso su come comunicare in pubblico

Il fatto è che migliorare le capacità di parlare in pubblico di studenti e giovani non è solo qualcosa legato al loro futuro in termini professionali, ma riguarda un aspetto più importante: la crescita individuale. Ogni giorno, chi più e chi meno, ci si trova a vivere relazioni che si tessono sulla comunicazione interpersonale. Un percorso di Public Speaking può fare la differenza nello sviluppo delle abilità sociali ed emotive dei giovani.

Come può venirci in aiuto imparare alcune tecniche di Public Speaking?

Il Public Speaking, come disciplina in grado di trasmettere consapevolezza e strategia comunicativa, rappresenta la possibilità di formare studenti in grado di comunicare chiaramente idee, valori ed emozioni

Allenarsi per imparare a parlare bene può migliorare moltissimi aspetti:

  • Capacità di ascolto 
  • Consapevolezza delle proprie idee
  • Capacità di comunicare in modo chiaro e diretto
  • Capacità di riconoscere i vari contesti comunicativi e di applicare la strategia migliore
  • Riconoscere le emozioni e apprendere come gestirle 
  • Competenze orali 
  • Migliora le relazioni quotidiane
  • Prepara per il futuro lavorativo

Il percorso di formazione scolastico-accademico rappresenta un passaggio di fondamentale importanza per forgiare la personalità degli studenti. Con un grande beneficio per quella che è la colonna portante della loro quotidianità: le relazioni. Ognuno di noi conosce bene le dinamiche emotivo-relazionali che si innescano e quanto sia complicato, spesso, instaurare relazioni di qualità con coetanei, amici, docenti e familiari. Grazie al Public Speaking, si possono trasmettere alla persona vere competenze per mettere da parte la paura di parlare in pubblico e muoversi con consapevolezza nelle relazioni quotidiane.

Public Speaking a scuola: un aiuto per la gestione di ansie e paure

Già dalla scuola, comunicare in pubblico ha sempre portato con sé un trasporto emotivo incredibile! Stare in piedi davanti ad altre persone, sentirsi gli occhi addosso, controllare le emozioni, cercando di comunicare in modo chiaro e comprensibile. Per giovani menti, e non solo, è tanta roba da gestire.

Accrescere le nostre capacità per parlare meglio ci aiuta a conoscere noi stessi, a riconoscere le emozioni e a gestirle per comunicare con sicurezza conquistando gli obiettivi che ci eravamo prefissati. Ansie e paure possono lasciare spazio alla sicurezza grazie ad un metodo sicuro e costruito sulle caratteristiche della persona. L’emotività, in questo modo, non prende il sopravvento, ma diventa una grande alleata da sfruttare: se sappiamo gestirla, possiamo trasformare momenti di insicurezza in grandi - e imperdibili - occasioni.

La Realtà Virtuale: come può essere d'aiuto? Scopriamolo insieme.

La Realtà Virtuale è una tecnologia in grado di aiutare moltissimo chi ha paura di comunicare in pubblico o non si sente abbastanza confidente.

In aggiunta, è possibile entrare in contatto con scenari che scatenano stati emozionali in grado di aiutare la persona ad affrontare e imparare a gestire fobie, ansie, attacchi di panico. Emozioni e comunicazione sostenute da una tecnologia in grado di fare concretamente la differenza.

Qui trovi tutte le informazioni sull'evento

 

🗓️ Che giorno è l’evento? Lunedì 25 ottobre

 

A che ora? Dalle 18.30 alle 20:00

 

📍 Dove ci vedremo? A Vicenza in Elevator Innovation Hub. Lo trovi qui: Strada di Casale, 175 - 36100

 

🎟️ Come posso iscrivermi? Su Eventbrite!

 

🌱 È necessario stampare i biglietti? No, è sufficiente salvarli sul tuo smartphone in formato mail, PDF, foto o nel wallet.

 

Mi serve il Green Pass? Sì!

 

🤝 Che politica adottate in caso di richiesta di rimborso del biglietto? I biglietti acquistati potranno essere rimborsati fino a 2 giorni prima dell'evento, ottenendo il 100% dell'importo pagato durante la fase di acquisto.

Costruiamo insieme il metodo per il tuo istituto?